24 Novembre 2017
[]
[]
[]
La storia del comune
percorso: Home

La storia del comune

Abbateggio veduta dall´alto
Notizie sul comune
Abbateggio si trova sulle pendici settentrionali della Majella, lungo la strada che dal casello di Scafa (A25) porta alla rinomata località termale di Caramanico Terme. Dista 40 km da Pescara e circa 200 da Roma. Il centro abitato di Abbateggio, sede comunale, si trova a 450 metri sul mare in bella posizione panoramica con vista che spazia dal Massiccio del Gran Sasso sino al mare Adriatico. Il territorio comunale ha una superficie di circa 16 km2, di cui oltre due terzi nel Parco nazionale della Majella.

Cenni storici
La Valle Giumentina fu abitata sin dal paleolitico, come testimoniano gli interessanti ritrovamenti, effettuati dal prof. Antonio Mario Radmillidell´Università di Pisa, di manufatti derivanti dalla lavorazione di ciottoli. La particolarità di questa lavorazione e l´abbondanza di reperti hanno fatto di questo sito uno dei più importanti in Abruzzo per lo studio della paletnologia, tanto che la fase più recente dell´industria clactoniana (selci lavorate a percussione su incudine, con piano di percussione inclinato rispetto a quello di distacco) viene definita appunto facies di Valle Giumentina.

Le origini dell´abitato attuale sembra possano farsi risalire agli anni immediatamente successivi alla fondazione del monastero di San Clemente a Casauria ad opera di Ludovico II (871 d.C.).
Il toponimo pare derivi dal nome personale proprio Badeius anche se in merito non v´è alcuna certezza. Secondo il Prof. Marcello De Giovanni, eminente studioso della materia “è la sola proposta di un certo fondamento che riusciamo ad avanzare per questo nome locale fino ad oggi irrisolto ed unico nella toponomastica italiana”.
Tra i feudatari che si sono avvicendati nel corso dei secoli ricordiamo: Riccardo Trogisio (1140), Bertrando del Balzo (1269), Corrado Acquaviva, Agnese de Trogisio (1355), Giovanni de Ursinis (1382). Nel 1390 Abbateggio risultava in potere del Regio Demanio mentre nel 1479 ne era feudatario Giovanni Luigi Fieschi di Genova. Il 18 aprile 1487 il re Ferdinando I d´Aragona dona il Contado di San Valentino, comprendente, oltre la stessa San Valentino, Pianella, Bacucco (l´attuale Arsita) Abbateggio e il Casale di Cusano (attualmente frazione di Abbateggio), a Organtino de Ursinis. Tale concessione fu confermata nel 1507 al figlio Francesco de Ursinis che però vendette il contado a Giacomo de Phrigiis Penatibus della Tolfa, avo di quel conte Carlo che, il 3 febbraio 1583 vendette la proprietà a Margherita d´Asburgo (detta Margherita d´Austria), moglie di Ottavio Farnese duca di Parma e Piacenza. Il Castello di Abbateggio rimase proprietà dei Farnese sino al 1731 quando, con l´estinzione del casato farnesiano, il Ducato di Parma e Piacenza passò a Carlo III di Borbone, figlio del re di Spagna Filippo V e di Elisabetta Farnese. Da questo momento in poi il nostro paese ritorna sotto il dominio del Regno di Napoli.
Durante i moti del 1799 le masse di Abbateggio si unirono a quelle dei paesi limitrofi sotto la guida del capo-massa sanfedista Francesco Paolo De Donatis per combattere contro i francesi della repubblica Partenopea e favorire la restaurazione dei Borbone. I briganti furono però sconfitti ed annientati dalle truppe francesi nei dintorni di Manoppello.

Come comune indipendente, Abbateggio venne soppresso nel 1929 nell´ambito della riorganizzazione amministrativa voluta da Mussolini che lo riunì sotto un´unica giurisdizione assieme a San Valentino e Roccamorice.
Il comune di Abbateggio venne ricostituito nel 1947.
Abbateggio ha dato i natali a Mariano d´Abbateggio, monaco celestino, che fu generale della sua congregazione e profondamente edotto in filosofia e teologia; venne nominato governatore della città dell´Aquila nel 1317.

Attività culturali
Ecomuseo "Valle del Lejo"
Tra le attività che caratterizzano maggiormente il paese di Abbateggio sono senz´altro da ricordare la Festa del Farro, il Premio Letterario Parco Majella, il Concorso “Abbateggio in fiore”, organizzate dalla Pro Loco di Abbateggio, ed il Premio di Pittura gestito invece dall´Associazione Artisti Abruzzesi.
La Festa del Farro, nata nel 1992, è una sagra che vede protagonista incontrastato questo cereale, altrove dimenticato da secoli perché soppiantato dalle varietà più moderne di grano.
Il Premio Nazionale di Letteratura Naturalistica “Parco Majella”, nato nel 1998, consta in una gara alla quale possono partecipare scrittori professionisti e dilettanti, e giornalisti italiani e stranieri.
Il Concorso “Abbateggio in fiore” nasce nel 2007 e consiste in un´iniziativa volta ad abbellire e soprattutto valorizzare il paese di Abbateggio, mettendo a dura prova di giardinieri i cittadini stessi.
Il Premio di pittura nasce nel 2003 per volere del Comune di Abbateggio; dal 2006 è gestito dall´Associazione “Artisti Abruzzesi”. È una manifestazione che consente di raccontare il paese visto dagli occhi di coloro che considerano l´arte come espressione, l´arte come pensiero, l´arte come modo di raccontare se stessi ed il contesto dove si vive.
Dal 2005 il Comune di Abbateggio promuove, in collaborazione con la Pro Loco, gli operatori e le associazioni locali, la manifestazione Natale ad Abbateggio in occasione delle festività natalizie, costituita da una serie di iniziative che coinvolgono non solo le famiglie di Abbateggio.
Tra le attività culturali è da menzionare anche il Progetto Emigranti, approvato dal Consiglio comunale con delibera n. 12 del 3 febbraio 2005. Abbateggio riconosce nei suoi emigrai nel mondo, nelle loro famiglie, nei loro discendenti e nelle loro comunità una componente essenziale della società locale e una risorsa da attivare, attribuendole valori da sostenere e sviluppare.
Cittadini illustri
L´Amministrazione comunale, presieduta dal Sindaco Antonio Di Marco, ha concesso le prime cittadinanze onorarie ai seguenti personaggi.
In occasione dell´ottava edizione del Premio “Parco Majella” il Consiglio comunale ha conferito la cittadinanza onoraria alla co-portavoce dei Verdi Europei Grazia Francescato, con delibera di consiglio comunale n. 32 del 24 luglio 2005, in virtù della sua appassionata e costante attenzione alla difesa, la tutela, la cura e la salvaguardia premurosa e responsabile dell´Ambiente, del verde e di tutte le bellezze naturali della nostra Terra.
Il Consiglio comunale di Abbateggio ha conferito in occasione della 9a edizione del Premio “Parco Majella” la cittadinanza onoraria anche alla scrittrice Dacia Maraini, con delibera di consiglio comunale n. 46 del 22 luglio 2006 “Conferimento cittadinanza onoraria di Abbateggio alla Sign.ra Dacia Maraini”, in virtù dei suoi meriti in campo artistico e letterario, in cui la passione civile si intreccia con i grandi temi della nostra società, la famiglia, l´infanzia, la condizione femminile, affrontati sempre con profonda sensibilità e toccante commozione.
Il Comune di Abbateggio ha conferito la cittadinanza onoraria al Dr. Luciano D´Alfonso, in virtù del suo impegno nella vita politica ed amministrativa del territorio abruzzese incentivandone le politiche di sviluppo economico e sociale, per la vicinanza alle problematiche dei piccoli centri dell´entroterra e per l´affetto più volte manifestato verso la comunità di Abbateggio.
Il Comune di Abbateggio ha conferito la cittadinanza onoraria anche al Dr. Giuliano Lalli, in virtù del suo impegno nello svolgimento dell´attività amministrativa, prestata sempre con spirito di collaborazione e partecipazione attiva alle problematiche del territorio, rappresentando un solido punto di riferimento per gli amministratori locali.
Il Comune di Abbateggio dal 2003 organizza il Premio di pittura, gestito dal 2006 dall´Associazione Artisti Abruzzesi, il cui presidente è D´Aguì Leone. D´Aguì Leone è nato a Bova Marina (RC) nel 1949. Pittore autodidatta, usa varie tecniche: olio, acrilico, tempera, acqurello, tecniche miste, etc.
Tra i concittadini illustri di Abbateggio si ricorda anche Cesidio Tontodonati, poeta dialettale che canta le passate realtà, tuttora presenti, del nostro paese.

Strutture Ricettive

In evidenza

[]
[]
[]

Premio Parco Majella

Premio Nazionale di
Letteratura Naturalistica

[]
Bando della XX Edizione

Abbateggio in versi..

[]
[]
[]

Prossimamente...

[<<] [Marzo 2018] [>>]
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]